Uno scenario sensoriale per il negozio monomarca.

Partendo dal presupposto che oggi si sono instaurati molti e nuovi modi sociali di comunicazione, il progetto indaga e riflette sui complessi rapporti tra spazio, tecnologia, comportamenti umani, estetica e modi contemporanei del consumo. La ricerca progettuale esplora le forme degli spazi, la dinamica dei percorsi, la qualità delle superfici (resistenza, leggerezza, mutevolezza) per arrivare ad identificare un’estetica nuova e riconoscibile, un linguaggio fatto di segni, di curiosità, di percorsi, di vecchie funzioni che si sposano in modo nuovo, di suggestioni e quant’altro serva a riconoscere il marchio Allegri per la sua unicità.

Allegri02_retail

Allegri01_retail

Le pareti hanno una crescente densità – vetro, policarbonato, resina, fibra di vetro, laminato plastico, ferro – e il loro sovrapporsi materializza il “presente del presente” attraverso la contemporaneità delle vedute; la mutevolezza del tempo meteorologico con la doppia parete contenente atmosfera, che in analogia con il clima esterno cambia la sua natura attraverso un sistema di regolazione della temperatura interna; il concetto di spazio-tempo attraverso la percezione e l’esperienza dinamica.

Allegri03_retailAllegri04_retail Allegri05_retail

Allegri06_retail

Allegri07_retail

Lo spazio pubblico, la vetrina che siamo abituati a vivere come diaframma di mediazione tra la strada e il negozio, qui viene recuperato per un’osservazione in profondità e diventa anche spazio di percorrenza, che alla fine, sul lato opposto alla strada, torna ad essere luogo di sosta, di riposo, veduta rovesciata del negozio e della nuova collezione, ma con uno sguardo più consapevole.

Allegri08_retail Allegri09_retail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *